Cerca
  • Avv. Luca Feroldi

Medici, approvato dalla Camera il disegno di legge che rivoluziona la responsabilità professionale


La Camera dei deputati ha approvato in prima lettura il disegno di legge che prevede importanti novità in tema di responsabilità medica professionale.

Il codice penale ritoccato, le norme sulla responsabilità civile di strutture e professionisti ridisegnate, il tentativo obbligatorio di conciliazione, polizze assicurative per tutte le aziende Ssn, strutture ed enti privati che operano in regime autonomo o di accreditamento, inclusi i medici di medicina generale. E ancora, la possibilità per il paziente che si ritenga danneggiato di avviare un’azione diretta nei confronti della compagnia di assicurazione.

Queste le principali novità previste nel disegno di legge sulla responsabilità professionale del personale sanitario. Dopo anni di inerzia il legislatore interviene, con un approccio sistematico, in un campo controverso, piagato dalla c.d. “medicina difensiva”, con lo scopo dichiarato, da un lato di dare maggiori certezze e tutele all’operatore sanitario e, dall’altro, di accelerare i tempi dei risarcimenti per le vittime di casi di c.d. malasanità.

Ma nel dettaglio, alcune previsioni del DDL sono altamente innovative. In primis, viene completamente ribaltato l’orientamento giurisprudenziale prevalente e più recente, laddove si prevede il medico non sarà responsabile neanche più per colpa grave se avrà rispettato le linee guida prodotte da società scientifiche accreditate presso il Ministero. Solamente in caso di dolo o di colpa grave, sarà ammissibile l’eventuale azione di rivalsa della struttura nei confronti del medico. Ancora, la responsabilità civile in capo alla struttura resterà di natura contrattuale, mentre diventa extracontrattuale la responsabilità di tutti medici, esclusi i liberi professionisti. Ne consegue l’inversione dell’onere della prova, che spetta al paziente, e il dimezzamento dei termini di prescrizione.

Scatta poi il tentativo obbligatorio di conciliazione, condizione di procedibilità di ogni domanda di risarcimento e per cui è prevista la partecipazione di tutte le parti, incluse le imprese di assicurazione; nei confronti delle quali, importante novità, è prevista la possibilità di esperire da parte del danneggiato un’azione diretta di risarcimento.

#mediciresponsabilità

2 visualizzazioni

© 2017 by Studio Legale Feroldi created with Wix.com - P.Iva  02857250985

  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Facebook Social Icon