Cerca
  • Avv. Luca Feroldi

Sopra i mille euro niente assegno di divorzio


Primo interessante pronunciamento di un Tribunale di merito in seguito alla recente sentenza della Corte di cassazione (Cass. 11504/2017) che ha completamente rivisto i criteri di concessione dell’assegno divorzio.

Con l’ordinanza presidenziale del 22.5.2017 il Tribunale di Milano (IX Sezione) afferma che l’autosufficienza economica che fa venir meno il diritto all’assegno divorzile è “la capacità per una determinata persona, adulta e sana, di provvedere al proprio sostentamento, inteso come capacità di avere risorse per le spese essenziali (vitto, alloggio, esercizio dei diritti fondamentali)”. Ma il Tribunale milanese fa molto di più individuando un criterio molto concreto e pragmatico laddove stabilisce che qualora gli introiti mensili netti del coniuge siano superiori ai mille euro mensili, l’assegno divorzile può essere negato.

Uniformandosi quindi al principio contenuto nella citata recente sentenza della Cassazione, il Giudice milanese ha iniziato a concretizzare il nuovo parametro dell’"autosufficienza economica" rispetto al precedente riferimento del c.d. "tenore di vita".


21 visualizzazioni

© 2017 by Studio Legale Feroldi created with Wix.com - P.Iva  02857250985

  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Facebook Social Icon