Cerca
  • Avv. Luca Feroldi

SABBIA SULL’ASFALTO: A.N.A.S. DEVE RISARCIRE


E’ quanto ha stabilito in una recente sentenza la Corte di Cassazione (Corte di Cassazione, sez. VI Civil., ordinanza n. 2894/18 del 7 febbraio 2018) confermando le pronunce di merito che avevano condannato A.N.A.S. a risarcire un motociclista scivolato in prossimità di una cura insidiosa a causa della presenza di sabbia sull’asfalto. Nel caso specifico, la Cassazione ha stabilito quanto segue “la Corte d’Appello di Napoli ha ritenuto provato dall'attore che, circostanza incontestata, il sinistro si sia verificato in prossimità di una curva in un tratto di strada in salita, sufficiente a dimostrare la non visibilità e l'imprevedibilità del pericolo, rappresentato dalla presenza sulla strada di brecciolino, Quindi la corte territoriale ha ritenuto che il danneggiato ha provato il nesso eziologico tra la cosa e l'evento lesivo mentre il convenuto non ha fornito la prova dell'esistenza di un fattore causale estraneo alla sua sfera soggettiva idonea ad interrompere tale nesso”.

#risarcimento

36 visualizzazioni

© 2017 by Studio Legale Feroldi created with Wix.com - P.Iva  02857250985

  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Facebook Social Icon