Cerca
  • Luca Feroldi

Coronavirus: obbligo di fornire i DPI ai dipendenti a rischio


La Sezione Lavoro del Tribunale di Firenze ha di recente assunto un decreto cautelare con il quale ha ordinato ad una società datrice di lavoro di fornire al proprio dipendente (trattasi nella fattispecie di un c.d. “rider”) i seguenti dispositivi di protezione individuale per far fronte al rischio di contagio da COVID-19: mascherina protettiva, guanti monouso, gel disinfettanti e prodotti a base alcolica per la pulizia dello zaino (Tribunale di Firenze - Sez. Lavoro, decreto 1 aprile 2020).

Il Tribunale fiorentino, estesa al caso di specie l’applicazione delle norme in tema di rapporto di lavoro subordinato (seppur il rider sia formalmente un lavoratore autonomo), afferma la sicura sussistenza nella fattispecie del pregiudizio imminente ed irreparabile, in quanto la protrazione dello svolgimento dell’attività di lavoro in assenza dei predetti dispositivi individuali di protezione avrebbe potuto esporre il lavoratore a pregiudizi, anche irreparabili, del diritto alla salute.

Il provvedimento di condanna è stato così emesso inaudita altera parte e con la massima urgenza a tutale del lavoratore.


15 visualizzazioni

© 2017 by Studio Legale Feroldi created with Wix.com - P.Iva  02857250985

  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Facebook Social Icon